In Italia il prodotto più richiesto a domicilio è senza ombra di dubbio la pizza. Eppure, è anche il prodotto che patisce di più il trasporto, arrivando spesso fredda, molle a causa dei liquidi o gommosa.

Inizialmente il food delivery era un servizio marginale, sfruttato solo da poche persone e in condizioni di pioggia o malattia, quando cioè il cliente non poteva o non voleva recarsi al locale per cena. Nell’immaginario comune infatti, la pizza era più buona se consumata al ristorante o in pizzeria perché arrivava al tavolo ancora calda e fumante, appena sfornata.
Non c’era quindi alcun rischio di trovare un impasto lessato o sommerso dai liquidi della mozzarella creati dalla condensa.
Ma le abitudini sociali, anno dopo anno, sono cambiate e, complice anche il periodo di pandemia, il concetto della consegna a domicilio è diventato fondamentale per i clienti tanto quanto per i ristoratori. Al giorno d’oggi infatti, la presenza del delivery segna il confine tra attività che guadagnano di più e locali costretti a chiudere perché non capaci di stare al passo della concorrenza.
In un mondo dove tutto è disponibile online, a partire dal cibo, è impensabile rimanere indietro e non offrire il servizio di food delivery per consegnare i tuoi prodotti direttamente a casa dei tuoi clienti.

Ma è anche vero che, in un mondo pieno di ristoranti e pizzerie che ormai offrono la consegna a domicilio, non tutti riescono a mantenere un delivery di qualità e consegnare pizze calde, fragranti e asciutte.

In questo articolo abbiamo già spiegato l’importanza di una box studiata su misura per consegnare le tue pizze a domicilio. Con un prodotto così ricco di potenziale però, non puoi rischiare di rovinare tutto durante il trasporto perché il tuo mezzo di trasporto è umido o non progettato per la consegna.
Ecco perchè Hot Dry Delivery ha progettato Sahara, il forno mantenitore per le consegne a domicilio.
Scopriamo di cosa si tratta e perché è fondamentale per la tua attività.

Sahara forno mantenitore per delivery: i vantaggi

Chiunque può assumere un fattorino e far consegnare le pizze a casa dei clienti con un mezzo qualsiasi, incurante delle temperature e del metodo di trasporto, ma quando poi i piatti arrivano già tiepidi o peggio freddi, è l’immagine del ristorante a risentirne.
La professionalità di un ristoratore si dimostra proprio attraverso gli investimenti e gli strumenti che sceglie.
Sahara è il mantenitore di calore progettato per il trasporto delle pizze in auto che fa la differenza in fatto di food delivery.
Il forno è progettato con la tecnologia anticondensa brevettata da Hot Dry, grazie alla quale le pizze, all’interno delle scatole, non rischiano di arrivare fredde ma, allo stesso tempo, non vengono lessate dal calore emesso.
Il mantenitore Sahara è un anello importante per il mantenimento della catena del caldo, poiché offre la possibilità di impostare e regolare la temperatura al suo interno da 65 gradi fino alla temperatura massima di 120 gradi, assicurando il rispetto delle norme igienico-sanitarie.
Grazie alla sua capienza inoltre, il fattorino può consegnare fino a 20 pizze 33x33x3 o fino a 7 pizze al metro, garantendo il calore fino alla fine della consegna.
Se la tua zona di consegna a domicilio copre una vasta area, il forno mantenitore è perfetto per servire i clienti senza dover tornare di volta in volta al ristorante per ritirare gli ordini: in un unico giro quindi avrai un netto risparmio in termini di tempo e denaro.
Grazie al display di cui è dotato, puoi tenere sempre sotto controllo la temperatura del mantenitore e regolarla in base alle necessità degli alimenti.

Ma vediamo adesso quali sono le altre caratteristiche specifiche che rendono Sahara il forno più potente sul mercato del delivery.

Sahara: caratteristiche e sistema anticondensa

Probabilmente ti starai chiedendo se un forno dotato di tutte le tecnologie che abbiamo elencato sia facilmente utilizzabile e soprattutto adatto a tutti i tipi di auto.
La risposta è assolutamente sì!
Sahara è il forno mantenitore con base in acciaio dotato di supporto compatibile con tutte le macchine. Si installa facilmente sulle vetture con portellone posteriore grazie ai due tipi di supporti, uno più alto per le auto con pianale ribassato e uno più basso per le auto senza pianale ribassato.
Il montaggio poi è semplice da eseguire, poiché richiede circa un’ora e pochi strumenti facilmente reperibili, garantendo un fissaggio sicuro grazie ai tiranti regolabili.

A differenza di altri prodotti dello stesso campo, il forno è separato dal supporto montato sulla macchina e, grazie ai pomelli sul fondo, può essere facilmente smontato in pochissimi minuti in caso di necessità.

Sahara è dotato di un processore che permette due tipi di alimentazione: la prima, con corrente elettrica a 220 V o la seconda con batteria a litio 48V. In questo modo puoi già pre-riscaldare il forno in poco tempo prima di iniziare con le consegne, evitando shock termici con le pizze appena sfornate.
L’alimentazione con batteria a celle di ioni di litio da 48V, 2.4KW ha un’autonomia di oltre cinque ore, che ti permette di gestire in tranquillità l’intero servizio di una sera.

Ma come funziona il sistema anticondensa brevettato Hot Dry? Sahara è dotato in un sistema di ventilazione forzata che serve ad evacuare i vapori ed impedendo quindi ai prodotti di lessarsi. Il Sahara funziona perfettamente con qualsiasi scatola ma il top si raggiunge con le scatole HOT DRY DELIVERY BOX.
Le Hot Dry Box infatti sono brevettate per lavorare in sinergia con il forno mantenitore Sahara, garantendo pizze fumanti e consegnate nelle migliori condizioni possibili.
Grazie alla ventola centrale del mantenitore, l’aria umida viene convogliata all’esterno grazie ad un tubo flessibile, mantenendo i prodotti asciutti e caldi allo stesso tempo.

Hot Dry Delivery Box e Sahara agiscono in sinergia per un risultato finale perfetto, che renderà i tuoi clienti soddisfatti.

La catena del caldo ed i servizi di consegna a domicilio

I prodotti Hot Dry non sono studiati soltanto per garantire la soddisfazione del cliente, ma sono progettati sulle disposizioni igienico-sanitarie nazionali e rispettano la catena del caldo.

Come ben saprai, la conservazione degli alimenti alla temperatura adeguata è un concetto fondamentale che viene spiegato in ogni corso HACCP che si rispetti.
Così come è importante che i camioncini che consegnano prodotti surgelati mantengano gli alimenti a rigide temperature, anche nel settore della ristorazione è importante rispettare il legame del caldo.
Spesso infatti l’errore più comune è quello di non curarsi delle diverse temperature tra forno, piani di appoggio e trasporto, che sono proprio quelle che rovinano il prodotto finale.
Una pizza appena sfornata può subire diversi shock termici se non viene conservata nelle box giuste e trasportata nel modo adeguato: ed è per questo che i clienti si ritrovano pizze lesse e molti ristoratori ricevono recensioni e commenti negativi da coloro che ordinano la pizza a domicilio.

Dal momento in cui viene sfornato, fino alla consegna in casa, Hot Dry assicura che il tuo prodotto arrivi caldo, buono e conforme alle temperature decretate dall’articolo 31 del DPR 327/80.
Per creare o migliorare il tuo servizio di food delivery, affidati alla nostra consulenza e consegna pizze asciutte e fragranti con i nostri prodotti!

Analisi del territorio e del mercato di riferimento per il posizionamento del tuo ristorante

Come fare un’analisi del mercato e del territorio per capire il posizionamento del tuo ristorante

Inizia ORA